Ti trovi qui:Home / Chi siamo / Mission

Mission

L ’hospice è parte integrante della rete di assistenza territoriale della Azienda USP di Reggio Calabria. L’hospice è un servizio pubblico gratuito in grado di offrire autonomamente tutti i servizi previsti dai livelli assistenziali propri della rete di cure palliative, e quindi di assicurare la piena continuità assistenziale. Tutte le attività sono a carico del S.S.N.

Il progetto di ricovero in Hospice nasce nel settembre del 2000 grazie ad un accordo di programma fra l’ ASP di Reggio Calabria e la Lega italiana per la lotta contro i tumori sezione di Reggio Calabria. Quest’ultima ha donato all’ex ASL un terreno di 1500 metri quadrati, un congruo contributo economico ed  il progetto architettonico definitivo. L’Hospice è stato creato per accogliere temporaneamente persone affette da malattie terminali non adeguatamente assistibili a casa con un’aspettativa di vita non superiore ai quattro mesi.

La Fondazione, che non ha fini di lucro e non può distribuire utili, ha lo scopo di:

  • impegnare ogni risorsa, umana, professionale, finanziaria e progettuale, per la difesa convinta, tenace e competente della "Dignità del morente", ponendo al centro di ogni pensiero ed azione la ricerca incessante del Suo bene, nel profondo rispetto della Sua volontà, dei Suoi bisogni, espressi e non, e di quelli del Suo nucleo familiare, mediante atteggiamenti improntati all’ascolto e alla comunicazione rispettosa, attenta e premurosa;
  • custodire inalterati nel tempo i principi ispiratori delle cure palliative, la filosofia assistenziale e le peculiarità organizzative e gestionali anche nei confronti dell’istituzione sanitaria provinciale e regionale;
  • sostenere e tutelare la qualità di un servizio, riconosciuto tra i "Livelli Essenziali di Assistenza dal Servizio Sanitario Nazionale", che, pur nel rispetto dei diversi ambiti e competenze, sappia tradurre in concreto i valori della  Solidarietà, della Sacralità della vita, della Naturalità della morte, costituenti bagaglio imprescindibile di chiunque si accosti con la propria specifica competenza a chi si trova al termine della vita, ed al contempo fornisca strumenti di dialogo culturale per l’intero territorio alla riscoperta del senso vero della umana esistenza.